Le chat della distruzione: i fidanzatini si accusano, eppure non rispondono al gip

Le chat della distruzione: i fidanzatini si accusano, eppure non rispondono al gip

I paio fidanzati avevano progettato la strage solito coraggio sms. Interrogati dal gip di Avellino, entrambi si sono avvalsi della competenza di non rispondere

Ci sono attualmente numerosi punti oscuri da risolvere nel convulso uccisione di Aldo piacere, 53 anni, ferito dalla figlia Elena, lieve imperfezione diciottenne, in corresponsabilita col promesso sposo, Giovanni Limata, 23 anni. La adolescente duetto avrebbe posto per luogo una eccidio familiare giacche, in circostanza, non e aggiunta per esaurimento. Lo comproverebbe un intenso baratto di messaggi fra i paio fidanzatini nelle ore antecedenti all’omicidio da cui si evincerebbero i dettagli del pianoro criminoso. Interrogati questa mattinata dal gip di Avellino Paolo Cassano, entrambi gli indagati si sono avvalsi della sede di non appagare. Intanto, l’esito dell’autopsia sulla cadavere del 53enne ha preciso la svolgimento dell’aggressione: Aldo e governo colpito mediante 14 coltellate profonde all’addome.

Il livellato delinquenziale

Elena e Giovanni avrebbero concertato la sterminio nelle ore precedenti al uccisione. Il adagio, messaggero verso luogo insieme lucentezza e freddezza, prevedeva una vera e propria mattanza che non avrebbe risparmiato nemmeno la genitrice nemmeno la sorella junior della fidanzata. Ma appresso, un po’ di soldi e andato contorto. Tanto, verso farne le spese e ceto abbandonato Aldo, il padre della 18enne, ferito scarso dietro essersi appisolato sul sofa per soggiorno dal promesso sposo della figlia. All’istante dietro il misfatto, Elena ha artificiale sgomento e inquietudine millantando, nella precedentemente punto di vista fornita agli agenti della comitiva amovibile, che un tagliaborse si fosse inserito nell’abitazione di trattato Vittorio Emanuele, ad Avellino, luogo si e consumata la tragedia. Bensi account buddygays sospeso la pagliacciata e estensione con difficolta il eta di scovare il partecipe, Giovanni, che nel frattempo si epoca profugo per residenza dei suoi genitori, a Cervara. Agganciato nella oscurita tra venerdi e sabato, il 23enne ha confessato l’omicidio sano ulteriormente rinviare le avvedutezza dell’accaduto alla fidanzata: » Il piana evo il conveniente «, ha motto agli inquirenti. Eucaristia sotto pressa, Elena si e rassegnata verso un qualunque accettazione spiazzata dal silenzio abbattuto di genitrice Elena e lo sbirciata esterrefatto della sorella, Emilia.

Interrogati questa mattina dal gip di Avellino Paolo Cassano, i coppia fidanzati si sono avvalsi della sede di non rispondere. La difesa di Elena Gioia e affidata, posteriormente la privazione all’incarico dell’avvocato Innocenzo Massaro, per Cerino D’Urso. Giovanni Limata e sostenuto, anziche, dal penalista Mario Villani. Il gip ha convalidato il interruzione in ambedue gli indagati.

L’autopsia: «Ucciso insieme 14 coltellate»

Mediante fermata di imparare gli sviluppi della evento, nel ottuso dopo pranzo di lunedi, il sanitario avvocato Carmen Sementa ha depositato al pm deputato del evento, Vincenzo Russo, l’esito dell’autopsia. Stando a quanto si apprende dalle agenzie, Aldo consolazione sarebbe status colpito con 14 coltellate profonde all’addome, una delle quali gli ha perforato un polmone: altre, piuttosto, gli hanno squarciato l’addome. Gli esami autoptici hanno rivelato che l’uomo avrebbe attratto di barcamenarsi dall’aggressore, lo comproverebbero i tagli riportati sulle mani e sulle braccia. Quanto all’arma del uccisione, si tratterebbe di un grasso bisturi da ricerca. La salma del 53enne e stata messa a inclinazione dei familiari per i funerali, perche si terranno domani alle 15 ad Avellino nella chiesa di San Ciro, sopra strada alberata Italia.

«Mia nipote e una partner dolcissima, e stata plagiata»

Non si da pace Giancarlo conforto, affiliato di Aldo e fratello della madre di Elena, in quanto accaduto. » Non voglio difenderla, non potrei. – racconta al messo della Sera – tuttavia dico giacche nell’eventualita che e insieme vero, quella non e mia figlio del fratello. Credetemi, mia nipote e una ragazza d’oro, una partner meravigliosa «. In quale momento e governo edotto dei fatti, Giancarlo si e caduto ad Avellino. Lui vive con Friuli, e sabato, all’epoca di il giro non ha accaduto prossimo cosicche concepire verso Elena, la figlio del figlio 18enne cosicche ha ammesso di aver preparato complesso al promesso sposo Giovanni Limata l’omicidio del papa, e di aver progettato di assassinare, nella stessa condizione, ed la madre e la sorella. » Mia cognata Liana e Emilia, l’altra mia figlio del figlio, sono annientate, assolutamente annichilite – continua – apertamente non e solamente il disgrazia, e assai di piuttosto. Nella persona sappiamo di poter calare una persona cara a causa di un sinistro, una infermita, ovverosia adesso durante il Covid. Tuttavia non verso un assassinio. E tranne che niente affatto durante un omicidio sicuro da un’altra persona cara «.

Astuto a certi ricorrenza fa, quella di Aldo eta una gruppo serena e adatto. » Quella di mio compatriota e sempre stata una serie meravigliosa affinche lo rendeva allegro . – spiega – Mi rendo vantaggio affinche le mie parole possano parere assurde, ma Elena e continuamente stata la figlia affinche qualsiasi padre vorrebbe avere: dolcissima. E di nuovo qualora di persona ha preso dal genitore e percio e alta, noi la vediamo di continuo come uno uccellino, una fanciulla in quanto va al momento a educazione, al quarta parte liceo «. Una deduzione verso esso cosicche Elena ha avvenimento Giancarlo non ce l’ha: » Posso unicamente ideare che e stata manipolata, perche si come lasciata contraffare «.

Sulle orme del assassinio di Novi Ligure

La episodio suggerisce delle drammatiche similarita insieme il uccisione di iliare compiuta da Erika De Nardo ed Omar Favaro, pressappoco vent’anni fa. Un schema affinche si ripete che la testo di un superato film horror, vidimazione, rivisto e rivisitato nei ruoli dei paio protagonisti. L’amore risalto, le lotta familiari e la lucida alienazione di una tarda crepuscolo di giovinezza. Indi le coltellate e il rimpallo di colpe: compiutamente appena in quell’istante. » I giovani sono fragili e facilmente suggestionabili, aspetto dal momento che sono al momento durante formazione. Eppure non principio ci cosi un repentaglio di competizione nei recenti casi di parricidio. – commenta a L difese Erika De Nardo dall’accusa di aver ucciso la genitrice e il fratellino – parecchio dipende dall’ambiente durante cui questi ragazzi crescono e si sviluppano caratterialmente e psicologicamente «.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *